Intervista a Caterina Bonvicini

In occasione della tavola rotonda Talk To Each Other abbiamo avvicinato Caterina Bonvicini, condividendo la passione per il fumo e i ricordi o le impressioni di città italiane a noi più o meno care. Sotto il sole, nel passaggio dall’atrio all’ingresso della Fondazione, dopo il suo intervento al convegno, si sono chiariti i possibili argomenti e le domande da rivolgerle.

Intervista a Caterina Bonvicini

In occasione della tavola rotonda Talk To Each Other abbiamo avvicinato Caterina Bonvicini, condividendo la passione per il fumo e i ricordi o le impressioni di città italiane a noi più o meno care. Sotto il sole, nel passaggio dall’atrio all’ingresso della Fondazione, dopo il suo intervento al convegno, si sono chiariti i possibili argomenti e le domande da rivolgerle.

«Vogliamo stare a guardare o vogliamo provare a fare qualcosa?»

Matteo Scurati di Bookrepublic riflette con noi sulle differenze che (non) ci sono tra libreria fisica e online, su come internet cambia lettura e scrittura e su come le storie che un tempo trovavi soprattutto nei libri sono sempre più ovunque.

«Vogliamo stare a guardare o vogliamo provare a fare qualcosa?»

Matteo Scurati di Bookrepublic riflette con noi sulle differenze che (non) ci sono tra libreria fisica e online, su come internet cambia lettura e scrittura e su come le storie che un tempo trovavi soprattutto nei libri sono sempre più ovunque.

Fenomenologia dell’editore online: vendere ai follower, parlare ai lettori. Intervista a Vincenzo Cosenza.

Vincenzo Cosenza è @vincos su Twitter, e sul suo blog – vincos.it – si occupa di social media, marketing e relazioni pubbliche. Al convegno Talked to each other ha portato i dati della sua agenzia Blogmeter per delineare un quadro delle relazioni tra case editrici e social network.

Fenomenologia dell’editore online: vendere ai follower, parlare ai lettori. Intervista a Vincenzo Cosenza.

Vincenzo Cosenza è @vincos su Twitter, e sul suo blog – vincos.it – si occupa di social media, marketing e relazioni pubbliche. Al convegno Talked to each other ha portato i dati della sua agenzia Blogmeter per delineare un quadro delle relazioni tra case editrici e social network.

Di #trendingtopic e giri d’Italia in bici. Intervista a Marco Zapparoli

Ce ne ha parlato Marco Zapparoli. L’editore di Marcos y Marcos spiega come ha visto cambiare, negli ultimi trent’anni, la comunicazione editoriale: più sintesi nei contenuti, più cooperazione tra gli editori; e un paio di altre cosette affatto interessanti.

Di #trendingtopic e giri d’Italia in bici. Intervista a Marco Zapparoli

Ce ne ha parlato Marco Zapparoli. L’editore di Marcos y Marcos spiega come ha visto cambiare, negli ultimi trent’anni, la comunicazione editoriale: più sintesi nei contenuti, più cooperazione tra gli editori; e un paio di altre cosette affatto interessanti.

Da aNobii a Scrivo.me, passando per un tweet. Intervista a Edoardo Brugnatelli.

Alla fine del convegno «Talked to each other» organizzato dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori abbiamo intervistato Edoardo Brugnatelli, editor e pop-publishing di Mondadori, direttore della collana Strade Blu, e responsabile dell’acquisizione di aNobii da parte di Mondadori. Che ci ricorda, tra le altre cose, che «la lettura non è un dovere, è un piacere».

Da aNobii a Scrivo.me, passando per un tweet. Intervista a Edoardo Brugnatelli.

Alla fine del convegno «Talked to each other» organizzato dalla Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori abbiamo intervistato Edoardo Brugnatelli, editor e pop-publishing di Mondadori, direttore della collana Strade Blu, e responsabile dell’acquisizione di aNobii da parte di Mondadori. Che ci ricorda, tra le altre cose, che «la lettura non è un dovere, è un piacere».

Un fantastico da biblioteca. Il bibliotecario fra tradizione e social network

In coda al convegno «Talked to each other» alla Fondazione Stelline di Milano abbiamo scambiato alcuni pareri con Francesca Santarelli co-fondatore di Tropico del Libro e della piattaforma Open Culture Atlas.

Un fantastico da biblioteca. Il bibliotecario fra tradizione e social network

In coda al convegno «Talked to each other» alla Fondazione Stelline di Milano abbiamo scambiato alcuni pareri con Francesca Santarelli co-fondatore di Tropico del Libro e della piattaforma Open Culture Atlas.

Dialogo tra il Bot di Einaudi e i masterini (dove si parla di Coca-Cola e bimbiminkia)

Siamo alla Fondazione Stelline di Milano, dove il tema della tavola rotonda di questa mattina riguarda i social network e i modi in cui intervengono sui rapporti tra gli attori della filiera. Noi intervistiamo Stefano Jugo, responsabile marketing editoriale di Giulio Einaudi editore, ideatore e voce del noto account Twitter.

Dialogo tra il Bot di Einaudi e i masterini (dove si parla di Coca-Cola e bimbiminkia)

Siamo alla Fondazione Stelline di Milano, dove il tema della tavola rotonda di questa mattina riguarda i social network e i modi in cui intervengono sui rapporti tra gli attori della filiera. Noi intervistiamo Stefano Jugo, responsabile marketing editoriale di Giulio Einaudi editore, ideatore e voce del noto account Twitter.

«È bello essere in mezzo a questo cambiamento». Intervista a Francesco Pandini

Francesco Pandini sul suo profilo Facebook si definisce «Punk Rock Librarian». Nel frattempo è il cuore pulsante della piccola (ma molto attiva) Biblioteca di Agnadello, vicino a Cremona, in cui i libri sono tanto, ma non tutto. Gli abbiamo fatto qualche domanda al termine della conferenza Talked to each others, che si è tenuta lo scorso 14 marzo al Palazzo delle Stelline, a Milano.

«È bello essere in mezzo a questo cambiamento». Intervista a Francesco Pandini

Francesco Pandini sul suo profilo Facebook si definisce «Punk Rock Librarian». Nel frattempo è il cuore pulsante della piccola (ma molto attiva) Biblioteca di Agnadello, vicino a Cremona, in cui i libri sono tanto, ma non tutto. Gli abbiamo fatto qualche domanda al termine della conferenza Talked to each others, che si è tenuta lo scorso 14 marzo al Palazzo delle Stelline, a Milano.

Talked to each other? L’editoria italiana alle prese con i social media

Le cose vanno meglio, ma non ci si parla ancora abbastanza. Usciti dal Convegno alla Fondazione Stelline «l’impressione è che manchi il punto di vista del lettore comune e del libraio tradizionale», e che, nonostante tutto, i mondi siano ancora tanto, troppo divisi.

Talked to each other? L’editoria italiana alle prese con i social media

Le cose vanno meglio, ma non ci si parla ancora abbastanza. Usciti dal Convegno alla Fondazione Stelline «l’impressione è che manchi il punto di vista del lettore comune e del libraio tradizionale», e che, nonostante tutto, i mondi siano ancora tanto, troppo divisi.